VALLE ISARCO

L’Eisacktal è al centro dell’Alto Adige e ospita tesori inestimabili e città dalle antiche origini come Bressanone. La valle prende il nome dal suo principale corso d’acqua, l’Isarco, la cui fonte si trova sul Monte del Sasso al passo del Brennero.

Ti consigliamo di fare un salto a Vipiteno per un giro nel suo incantevole centro città e anche per gustare la specialità tipica, lo yogurt.

Ma quello che non puoi perderti è la Villnöss Tal/Val di Funes, con il suo paesaggio che ti toglierà il fiato e ti rimarrà nel cuore per la sua bellezza: un capitolo che ci sentiamo di affrontare nel modo più approfondito possibile.

TOP 5 DA NON PERDERE

  • Scoprire Bressanone e i suoi tesori
  • Innamorarsi della Val di Funes
  • Visitare Vipiteno e il suo centro storico
  • Perdersi a Chiusa, la “cittadina degli artisti”
  • Sciare sulla Trametsch
Valle Isarco si caratterizza per le colline coperte di vigneti e l'imponente convento di Sabiona

Ph © IDM Alto Adige Alex Filz

PAESI PRINCIPALI

BRIXEN / BRESSANONE

Chiudi gli occhi e pensa ad una città con un centro storico meraviglioso, fatto di portici, viuzze, piazze e piazzette, dove ogni angolo regala un tuffo nella storia e rivela le antiche origini della città stessa: benvenuto a Brixen!

Bressanone è la terza città per importanza dell’Alto Adige, ma è soprattutto la città più antica di tutto il Tirolo: pensa che è stata fondata nel 901 e per molti anni fu la residenza ufficiale del principe vescovo di Bressanone.

Non ti stupirà quindi trovare per tutta la città i segni del potere ecclesiastico. La vivace piazza ospita il suntuoso Duomo, e se ti piace il genere, ti consigliamo di inoltrarti per le vie, alla ricerca del Palazzo Vescovile, del pittoresco chiostro, e del Seminario maggiore.

Il centro è costellato di negozi, bar, ristorantini: non perdere l’occasione di fare uno spuntino con le specialità del posto!

Per il tuo animo festaiolo ti consigliamo di prendere parte all’Altstadtfest, una festa che dura due giorni (da venerdì a domenica sera) e si svolge ogni due anni (alternata a Brunico). Musica, cucina tipica altoatesina, bancarelle e sfilate: divertimento (e tanta birra) assicurati.

Ti segnaliamo un’altra iniziativa altrettanto interessante, se non ancora più suggestiva: ogni anno a maggio si tiene il Water Light Festival, dove artisti da tutto il mondo reinterpretano e valorizzano i tesori culturali della città con installazioni di luci ed arte.

Mercatino di Natale intorno al Duomo di Bressanone

Ph © IDM Alto Adige Alex Filz

Appena fuori dalla città vescovile, puoi conoscere le sue stupende frazioni: le soleggiate Elvas, Varna e Novacella.

Questa ultima, è la sede della famosa Abbazia di Novacella/Kloster Neustift, un centro religioso e culturale fondato nel 1142: informati sulle visite guidate, lasciati coinvolgere dall’atmosfera spirituale che pervade questo luogo, e degusta il prelibato vino prodotto qui sin dalla sua fondazione.

pista ciclabile che porta dal Brennero a Bolzano

Ph © IDM Alto Adige Alex Filz

STERZING / VIPITENO

Ti chiederai come mai il toponimo italiano sia così diverso dal tedesco. Nel lungo lavoro di denominazione dei toponimi italiani, per Sterzing la scelta è ricaduta sul nome della stazione di un’antica strada romana che passava proprio di qui, Vipitenum.

Questa meravigliosa città alpina ti sorprenderà per il suo centro storico molto antico, collegato alla città nuova da una strada lungo la quale potrai ammirare le tipiche e colorate case e fermarti a qualche caffè locale.

Da qui raggiungi le stazioni sciistiche ed escursionistiche di monte Cavallo, Val Ridanna e Val di Vizze, valli graziose, che costituiscono località perfette per refrigerarsi dalla calura estiva. Anche l’area sciistica Racines-Giovo può costituire un’alternativa se sei di base a Vipiteno.

Non dimenticarti però di fare incetta di yogurt: qui c’è la sede di una famosa latteria.

Tra le caratteristiche vie di Vipiteno in Valle Isarco

Ph © IDM Alto Adige Alex Filz

KLAUSEN / CHIUSA

A dieci chilometri a sud da Bressanone, immerso tra vigneti e castagni, ecco Klausen/Chiusa, un comune conosciuto anche come “la cittadina degli artisti”. Questa definizione arriva dal grande susseguirsi di artisti, che hanno soggiornato proprio qui. Innamorati dei suoi angoli fatti di tipiche case, chiese gotiche e antichi monasteri. Ti citiamo l’artista più famoso tra questi, il rinascimentale Albrecht Dürer.

Non perderti il castello di Gernstein, Castel Branzollo e l’imponente Monastero di Sabiona, oggi sede di un convento di clausura di suore benedettine e perciò parzialmente visitabile. Lo vedi già dall’autostrada, ma lo puoi raggiungere solo a piedi con una bellissima passeggiata dal centro di Chiusa.

Chiusa, circondato da alberi di castagni e vigneti

Ph © IDM Alto Adige Alex Filz

NATZ-SCHABS / NAZ SCIAVES

Se dici “mele” probabilmente assocerai l’Alto Adige e inizierai a pensare a vasti campi coltivati a meleti, con fiori bianchi e profumo intenso di frutta. Beh, questo è un po’ quello che puoi trovare sull’altopiano delle mele di Naz, passeggiando per il suo sentiero delle mele.

Ma non solo il delizioso frutto invernale, a Naz-Sciaves c’è anche la Valle delle Castagne, preziosa fonte per un Törggelen come si deve!

Mele dell'Alto Adige

Ph © IDM Alto Adige Jessica Preuhs

CURIOSITA’

 

Sai che a Vipiteno si trova la sede di una delle eccellenze mondiali in fatto di tecnologia? La Leitner Spa, con 65 filiali in tutto il mondo, è leader mondiale nella realizzazione di impianti a fune. Ma non solo: impianti di innevamento, eolici e battipista fanno di quest’azienda una vera e propria istituzione. Ogni volta che utilizzi un impianto di risalita, facci caso!

Gli Hotel selezionati da Passione Dolomiti

No items found

ATTIVITA’ INVERNALI

Anche in questa valle, manco a dirlo, hai una bella scelta ampia sul panorama sciistico. E se pensi che inverno sia solo sinonimo di sci, in Valle Isarco ti ricrederai: piste da slittino, piste da fondo, funpark e funslope, tracciati per trekking e ciaspole completano l’offerta per le attività invernali.

Ciaspolata con vista sullo splendido Sass Putia: rigenerarsi nel cuore della natura.

Ph © IDM Alto Adige Stefan Schütz

ATTIVITA’ ESTIVE

Immergiti nella natura della Valle Isarco e scopri i panorami mozzafiato con i numerosissimi percorsi di trekking, adatti a tutte le età.

Per il tuo animo temerario ti segnaliamo che Bressanone è il punto di partenza per l’Alta Via n. 2, che prosegue fino a Feltre, in Veneto: da qui puoi scoprire i paesaggi dolomitici da un punto privilegiato.

E poi, hai mai pensato di gareggiare con i cart in montagna? Scopri dove, in Valle Isarco!

Coppia che ammira il Sass de Putia

Ph © IDM Alto Adige Helmuth Rier

AREE SCIISTICHE / ESCURSIONISTICHE

RATSCHINGS-JAUFEN / RACINES-GIOVO

Che tu sia uno sciatore provetto o semplicemente che stia muovendo i primi passi nel mondo dello sci, questo comprensorio è il luogo adatto: con 8 impianti di risalita e più di 25 chilometri di piste di facile e media difficoltà l’area sciistica Racines/Giovo ti lascerà a bocca aperta per i suoi meravigliosi paesaggi.

Funpark e funslope anche qui presenti, per vituosismi freestyle. Inoltre, una pista da slittino lunga 5 km ti darà una bella scarica di adrenalina.

Se invece il fondo è la tua passione, ti segnaliamo i circuiti di ben 50 chilometri tra Racines e la Val Ridanna.

Nella stagione calda, il comprensorio si trasforma nell’area famiglie dei tuoi sogni: tra le molte escursioni immerso nella natura, vogliamo evidenziarti il MondoAvventuraMontagna, che si trova a 1800 mt d’altitudine, all’arrivo della nuovissima cabinovia panoramica Racines-Giovo. Da qui parte il sentiero ad anello adatto persino a carrozzine o passeggini, dove scoprirai insieme ai tuoi cuccioli il mondo delle formiche, delle marmotte, numerose altre attrazioni e ti potrai rinfrescare con i giochi d’acqua. La durata del camminamento è di 45 minuti.

E per riprendere le forze dopo le tue escursioni, non mancare di mettere le gambe sotto il tavolo e concederti le prelibatezze servite dalle malghe della zona.

Piste di fondo tra Racines e la Val Ridanna

Ph © IDM Alto Adige Alex Filz

PLOSE

Il comprensorio dei Brissinesi si distingue per ospitare la Trametsch, ovvero la pista più lunga del Südtirol: 9 km di lunghezza e i 1400 metri di dislivello.

Oltre a questo, più di 40 chilometri di piste perfettamente preparate ti garantiscono un divertimento ai massimi livelli insieme al funpark per il freestyle.

La lunghissima pista per lo slittino “Rudirun” è l’attrazione che non puoi mancare: 9 chilometri di puro spasso!

Se invece sei più un tipo da ciaspole, non farai fatica a trovare la strada: molti percorsi suggestivi sono ben segnalati e ti regaleranno scorci indimenticabili.

Anche in estate però, la Plose sa regalare momenti unici con attrazioni davvero originali. Una su tutte è il Mountaincart, cioè il giro di alcuni sentieri fatto con il cart. Ready?

Anche qui le famiglie troveranno il posto adatto per scoprire le bellezze del comprensorio: il Woodywalk parte dalla stazione a monte della cabinovia Plose e si snoda per 2 chilometri fino alla malga Rossalm, dove un parco giochi all’aperto accoglierà grandi e piccini. Lungo tutto il percorso potrai godere di un panorama unico al mondo: il Sass de Putia e le inconfondibili Odle.

In aggiunta, il downhill qui è di casa con gli appassionanti percorsi tra i boschi.

Assolutamente da non disdegnare anche la parte gastronomica, egregiamente presente nelle numerose baite e rifugi.

E se non temi l’altitudine (e neanche la fatica) ti consigliamo l’Alta via n. 2, che da Bressanone raggiunge Feltre, passando per le zone più belle e suggestive delle Dolomiti. Conosciuta anche come “Alta via delle Leggende”, questo percorso parte addirittura da Innsbruck passando dal Brennero, ma siamo sicuri che ti basterà anche da qui.

CONSIGLI

La Val di Funes è sicuramente il luogo ideale dove riposarti e godere di uno dei panorami più belli delle Dolomiti. Quello che sentiamo di consigliarti caldamente è però un ‘escursione alla Geisleralm/Rifugio delle Odle, dove è stato installato il famoso Geislerkino/Cinema delle Odle: panchine di legno dove potrai rigenerarti guardando il più grande spettacolo dopo il Big-Bang, le Dolomiti.

escursioni per tutta la famiglia sui pascoli della Valle Isarco

Ph © IDM Alto Adige Thomas Grüner

PARCHI NATURALI

Naturpark Puez-Geisler / Parco Naturale Puez-Odle

Il parco naturale Puez-Odle è un’area protetta alla quale puoi accedere dalla Valle Isarco da Bressanone, ma anche dalla Val Gardena e dall’Alta Badia.

Esso racchiude alcune delle cime più alte e imponenti delle Dolomiti: Plose, Monte Gabler, Sass de Putia, Gruppo delle Odle con Furchetta e Sass Rigais (oltre i tremila metri) e il Gruppo del Puez con il Piz de Puez e il famoso Sassonger.

Il parco è la destinazione prediletta per gli alpinisti, grazie alle numerose vie ferrate, alcune delle quali fanno parte dell’Alta via n. 2. Non solo percorsi impegnativi, ma anche adatti a tutti i tipi di preparazione fisica. Nel caso in cui l’escursione è bella solo se alla fine arrivi ad un rifugio, permettici di nominartene alcuni: Rifugio Puez, Rifugio Firenze, Rifugio Genova, Rifugio Gardenaccia.

A Santa Maddalena esiste un centro visite per approfondire e scoprire la pian e la fauna, come ad esempi il gufo reale o il gallo cedrone. Un’occasione imperdibile per tutta la tua famiglia!