ALTA PUSTERIA

Per esigenze di contenuti abbiamo preferito dividere la lunghissima Val Pusteria in due: in questa sezione troverai tutto quello che riguarda l’Alta Pusteria, ovvero da Monguelfo fino a Sesto e San Candido.

Questo angolo di mondo è forse quello più fotografato da tutti, grazie ai suoi numerosi capolavori naturali, come le Tre Cime di Lavaredo, il Lago di Braies o la stessa San Candido.

Da qui raggiungi le valli secondarie, ma non per bellezza, come la Gsieser Tal/Valle di Casies, la Pragser Tal/Valle di Braies e la Höhlensteintal/Valle di Landro.

TOP 5 DA NON PERDERE

  • Immergersi nel verde della Val Fiscalina
  • Camminare intorno alle Tre Cime di Lavaredo
  • Fare il giro ad anello intorno al Lago di Braies 
  • Visitare San Candido
  • Fare trekking da Monte Elmo fino al Sillianer Huette
Lago di Braies in Val Pusteria

PAESI PRINCIPALI

WELSBERG / MONGUELFO

La caratteristica Monguelfo sorge al centro della Val Pusteria e la sua posizione permette di raggiungere le aree sciistiche del Plan de Corones o delle Dolomiti di Sesto in pochi minuti.

Per la tua ricerca storica, ti interesserà sapere che qui c’è il castello di Welsperg risalente al 1100 circa.

Monguelfo è inoltre la località da cui si snoda la Gsieser Tal/Valle di Casies, un vero paradiso per le famiglie, in cui praticare escursioni di ogni tipo, passando di malga in malga e gustando le tipiche merende con speck e succo di sambuco.

La valle di Casies è la destinazione perfetta per concedersi una vacanza rilassante immerso nella natura incontaminata.

Uscendo da Monguelfo, stai all’occhio! Sulla destra troverai lo svincolo per accedere alla Pragser Tal/Valle di Braies, che custodisce il famosissimo e ormai fin troppo frequentato lago.

Castello di Monguelfo

Ph © IDM Alto Adige Manuel Kottersteger

NIEDERDORF / VILLABASSA

La piccola Niederdorf/Villabassa è la sorpresa che non ti aspetti: il Kurpark non lontano dal centro è un luogo dove mentre i piccoli potranno divertirsi, tu potrai godere dei benefici del percorso Kneipp all’aperto. Questo parco è valso a Villabassa il titolo di “Paese del benessere Kneipp in Italia”.

Inoltre, per arricchire il tuo spirito storico, ti consigliamo il museo del Turismo in Alta Pusteria: un viaggio per ripercorrere l’evoluzione della zona nel turismo.

A luglio è infine immancabile l’appuntamento con il Dolomiti Superbike: la gara di Mountain Bike in Alto Adige per eccellenza!

Percorso Kneipp a Villabassa

Ph © IDM Alto Adige Harald Wisthaler

TOBALCH / DOBBIACO

La stupenda Toblach/Dobbiaco si trova appena dopo Villabassa, e si divide tra il centro e Dobbiaco Nuovo, in prossimità del lago, dal quale parte la Höhlensteintal/Valle di Landro.

Per nutrire lo spirito, un pellegrinaggio alla Chiesa di Santa Maria ti porterà a scoprire un vero tesoro del 1200. Se invece vuoi immergerti nella natura, ti consigliamo il giro sul lago di Dobbiaco, adatto anche ai bambini, grazie al percorso didattico su flora e fauna.

Più avanti, verso Cortina, il Lago di Landro ti regalerà uno scorcio meraviglioso sulle Tre Cime di Lavaredo (e per gli appassionati, consigliamo il sentiero che parta proprio lì).

Dobbiaco in Val Pusteria

Ph © Luca Avigliano

SEXTEN / SESTO PUSTERIA

Circondata dalle imponenti Dolomiti di Sesto, Sexten è la meta ideale per il tuo spirito da vero alpinista. Sesto però non è solo vacanza attiva, perché offre anche due musei interessanti, il Rudolf Stolz, dedicato alle opere dell’artista sudtirolese e all’Hotel Mondschein, con una meravigliosa esposizione di presepi.

Dimenticarsi del tempo che passa sarà facile, ma la Meridiana di Sesto, ti aiuterà a trovare l’ora giusta: guarda su che cima splende il sole per capire l’ora! Cima undici, cima dodici…

Il vero gioiello di Sesto è però la Fischleintal/Val Fiscalina, che parte da Bad Moos/Bagni di Moso: un luogo immerso nella natura e adatto alle famiglie grazie alle numerose strutture del Rifugio Fondovalle. Da qui puoi partire e scarpinare fino alle Tre Cime, oppure affrontare l’Alta Via n. 5.

Sesto in Val Pusteria

Ph © IDM Roberto  Il Nino

INNICHEN / SAN CANDIDO

L’idilliaca San Candido è il centro più movimentato dell’Alta Pusteria, con molti negozi e raffinate boutique alternati da caffè e ristoranti alla moda nel suo centro pedonale. Dominato dal Monte Baranci/Haunold, questo idilliaco paese ti farà innamorare soprattutto nella stagione invernale: i suoi mercatini corrono per tutte le vie del Paese e di sera regala scorci da presepe.

Ti potrà interessare la Collegiata, antica chiesa risalente al 1140, con la cripta a tre navate, che trovi nel centro di Innichen. Se invece hai voglia di camminare, può essere una buona idea quella di raggiungere i Bagni di San Candido: costruiti nel 1856 e ormai segnati dal tempo, sono la testimonianza di quanto la località fosse già una conosciuta e apprezzata meta turistica nel passato. Una volta arrivati, potrai rinfrescarti con l’acqua della sorgente.

Da ultimo, ma sicuramente altrettanto importante, noleggia una bicicletta per percorrere il tracciato che porta fino a Lienz, in Austria.

San Candido in Val Pusteria

Ph © Enrica Pallaver  Photography

CURIOSITA’

 

Gigante Haunold

Già che sei a San Candido, approfondisci la storia del luogo: appena entri nella Collegiata girati e guarda in alto. L’osso che vedi è una costola del gigante Haunold, che, come la leggenda vuole, aiutò i Sancandidini a costruire la chiesa.

Gli Hotel selezionati da Passione Dolomiti

Alta Pusteria

Sporthotel Tyrol

Alta Pusteria

Chalet Salena

ATTIVITA’ INVERNALI

Le 3 Zinnen-Dolomites sono il posto ideale per sciare con panorami mozzafiato. Non solo sci alpino, ma anche piste di fondo, slittini e trekking invernale.

Non mancano i fun parks: Snowpark Tre Cime, Shaka Snowpark a Dobbiaco e il Kids skicross park al Baranci. In previsione il collegamento con il comprensorio di Sillian (Austria) e la Val Comelico (Veneto), per un’offerta sicuramente più ampia e variegata.

Consulta la nostra sezione Aree sciistiche per saperne di più.

Tre Cime di Lavaredo in Inverno

Ph © IDM Alto Adige Harald Wisthaler

ATTIVITA’ ESTIVE

Escursioni, bici, arrampicata e chi più ne ha più ne metta.

Fare trekking nell’Area “3 Zinnen Dolomites” è una delle esperienze che più ti rimarranno nel cuore.

Certamente non trascurare l’aspetto gastronomico legato alle escursioni. Fai un break e richiedi la merenda tirolese: un tagliere con un pezzo di speck e coltellino per tagliarlo, cetrioli e pane nero. Accompagnamento consigliato: succo di sambuco. E sei il protagonista.

Se sei invece un appassionato delle due ruote, immancabile la San Candido- Lienz! Il nostro consiglio: andata in bici fino a Lienz, pranzetto in centro e rientro in treno. Per chi invece interpreta la bici in modo più avventuroso, allora non perdere il Dolomiti Superbike, tutti gli anni a Villabassa.

In caso ti volessi cimentare in arrampicate ti segnaliamo la via Ferrata Torre di Toblin o la Grande Cima di Lavaredo. Per allenarti prova le numerose palestre di roccia e il Parco Avventura di Dobbiaco.

E per finire, fai un bel tuffo all’ Acquafan di San Candido, divertimento assicurato per tutti!

Estate nel Parco Naturale Tre Cime

Ph © IDM Alto Adige Marion Lafogler

AREE SCIISTICHE/ESCURSIONISTICHE

HELM / MONTE ELMO

Piste perfette per 43 km, il Monte Elmo si trova al confine tra Italia ed Austria (a proposito, vi arriveranno spesso i messaggi dal vostro operatore telefonico che vi darà il benvenuto ogni 5 minuti nei due Paesi).

Se non dovesse bastarti, ricordati che da qualche anno puoi raggiungere comodamente “sci ai piedi” anche la Croda Rossa.

Per l’estate il Monte Elmo riserva grandi sorpresa a grandi e piccini: il Parco dell’Olperl è un sentiero circolare pensato per i passeggini, e non appena si arriva a monte, fuori dall’impianto troverai la riproduzione fedele di un villaggio di montagna in legno. Ovviamente, tutto a misura di bambino!

Dal Monte Elmo ti consigliamo di prendere il sentiero per il Sillianer Hütte: un’escursione in bilico tra Italia ed Austria con viste mozzafiato.

ROTWAND / CRODA ROSSA

Raggiungibile da Bagni di Moso (Bad Moos), la Croda Rossa è il posto ideale per i bambini, grazie ai suoi numerosi intrattenimenti. Uno su tutti: le renne finlandesi, esclusivamente qui in Alto Adige, alle quali si può dar da mangiare ogni giovedì. Un sentiero circolare e molto semplice ti porta a circoscrivere questa area che guarda su un paesaggio unico al mondo: Cima Undici, Croda dei Toni e Monte Paterno.

Dalla Croda Rossa puoi raggiungere la Val Fiscalina con un sentiero per gambe allenate.

Renne nella ski area Croda Rossa

Ph © Drei Zinnen Marketing

HAUNOLD / MONTE BARANCI

Tra i vari family parks delle 3 Zinnen Dolomites ti mettiamo in evidenza anche il Baranci, sede della festa dei bambini ogni agosto. Moltissimi divertimenti tutti in chiave “gigantesco” come le due piscine a forma di piedi di Haunold.

Vuoi provare un po’ di adrenalina? Allora sali sullo slittino del FunBob che scenderà su una pista lunga ben 3 chilometri!

In inverno è il posto ideale per sciate tranquille, ma anche per evoluzioni nell’aria con lo snowpark.

CONSIGLI

Per le famiglie: la Val Fiscalina è un vero paradiso per chi vuole iniziare i propri cuccioli alla pratica del trekking. Percorribile anche con il passeggino, alla fine di questo sentiero troverai il Rifugio Fondovalle (Talschlusshütte) con giochi in legno e animali.

Inoltre, ti segnaliamo i prati di Croda Rossa, dove ogni giovedì potrai dar da mangiare alle renne finlandesi.

Consiglio 2: Voglia di cioccolato? Oltre Prato alla Drava (ultimo paese in Italia) inizia l’Austria: segui per Heinfels, sulla destra troverai una succursale della Loacker. E buona scorpacciata!

Sciare in Val Pusteria

Ph © Drei Zinnen Marketing

PARCHI NATURALI

Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies

Partiamo subito dicendoti che hic sunt ursi e se vuoi avere un têt-à-têt con uno di loro, beh, non resta che addentrarti in questo meraviglioso parco. Spesso sono stati avvistati gli orsi Speleo, ed è stata trovata anche una loro tana.

Nei più di venticinquemila ettari potrai anche ammirare le bellezze della flora e della fauna, raggiungendo l’altopiano di Prato Piazza o il tanto instagrammato Pragser Wildsee/lago di Braies. Il consiglio: se puoi evitare i weekend e i giorni di punta, fallo. Ormai il lago in questione è diventato una delle mete più ambite dell’Alto Adige.

Per gli speleologi in erba, ma anche per chi ama il tema, il parco offre la possibilità di visitare le sue grotte di origine carsica con guide specializzate.

Il Parco di Fanes-Senes-Braies è una zona protetta sin dal 1980 e si estende sui comuni di Badia, Braies, Dobbiaco, La Valle, Marebbe e Valdaora.

Parco Naturale delle Tre Cime (Drei Zinnen)

Il simbolo delle Dolomiti e dell’Alto Adige per eccellenza, è davvero famoso in tutto il mondo: le Tre Cime di Lavaredo (Drei Zinnen) hanno conquistato musicisti e attori in tutto il mondo. Sono formate dalla Cima Grande (che puoi raggiungere con una via ferrata), Cima Ovest e Cima Piccola.

È consigliato il giro ad anello attorno a questa meraviglia e per raggiungere il parco puoi lasciare l’auto al Rif. Auronzo (con pagamento di pedaggio di Euro 30 per automobili).

Fatica non ti temo: dal Lago di Landro (a Dobbiaco) o dalla bellissima Val Fiscalina (a Bagni di Moso di Sesto Pusteria) il sentiero è sicuramente più impegnativo, ma assicuriamo livelli altissimi di godimento del panorama.

Fischleintal / Val Fiscalina

Inserita nel Parco delle Tre Cime, questa piccola, ma graziosa valle merita due parole, ma soprattutto una tua visita. Si raggiunge dalla frazione di Sesto, Bad Moos/Bagni di Moso e per 4 chilometri e mezzo si addentra fino al Rifugio Fondovalle. È ideale per famiglie con bambini di tutte le età.

Sia d’estate (accessibile con ciaspole e attrezzatura per sci alpinismo) che d’inverno, la Val Fiscalina regala momenti magici e panorami che ti resteranno nel cuore: Monte Paterno, montagne della Meridiana di Sesto e le Tre Cime fanno da contorno a questo paradiso.

La Val Fiscalina è l’accesso all’Alta Via n. 5 ed è possibile raggiungere le Tre Cime di Lavaredo con una camminata di circa 3 ore.