Scialpinismo

Le Dolomiti sono il paradiso per chi ha lo scialpinismo nelle vene. I percorsi sono innumerevoli, uno meglio dell’altro, si ha solo l’imbarazzo della scelta. E’ uno sport che si pratica in compagnia, condividendo le emozioni che solo una natura incontaminata sa regalare: silenzio, aria pura, panorami mozzafiato, sulla scia delle tracce degli animali selvatici che non vanno in letargo.

Necessita di una buona tecnica sciistica per la discesa e un allenamento alla salita con spinte armoniche di braccia e gambe: l’andatura scivola perché lo sci non si deve alzare dalla  neve. E per raggiungere certi luoghi, è necessaria un’ottima capacità alpinistica. Insomma, non è una passeggiata, anche se le cosiddette pelli di foca (ora sono in materiale sintetico o in lana) aiutano la tenuta nella progressione in salita.  Si devono avere inoltre ottime conoscenze nivometereologiche e saper utilizzare Artva, sonda da valanga e pala.

Il consiglio: se da voi organizzano dei corsi di avvicinamento alla disciplina – sono normalmente proposti dal CAI – partecipate. Con il giusto allenamento e un accompagnatore esperto che vi indicherà l’attrezzatura migliore, avrete una gran voglia di cimentarvi in uscite dolomitiche. E per un giro “perlustrativo” con la guida alpina una volta arrivati in vacanza, non servono corsi preparatori, solo voglia di avventura!