Corsi di cucina tradizionale

La gastronomia dei Monti Pallidi ha una radice comune, fatta di ingredienti sani e genuini all’insegna del “non si butta via nulla”. Sfatiamo il concetto che è una cucina povera: le varietà di cereali sono abbondanti, dall’orzo, al mais, al grano saraceno; i legumi pure, pensiamo alle ottime varietà di fagioli, famosi in tutto il mondo quelli “di Lamon”. La frutta non è sinonimo solo di mele, dalle Golden Delicius alle Renette, ma pure di frutti rossi, dai mirtilli, ai lamponi, alle more. Il miele ha mille varietà, da quello di bosco, al rododendro, al millefiori. Laghetti alpini e torrenti offrono pesce sano e delicato come le  trote e i salmerini alpini, la selvaggina abbonda e l’allevamento dei bovini è una ricchezza per il mantenimento dei pascoli e dell’economia montana. Le eccellenze sono i formaggi freschi e stagionati come l’ottimo Grana Trentino, il burro di malga, il latte fresco che dà yogurt eccezionali e poi i salumi, come lo speck dell’Alto Adige su  tutti. Vini e grappe sono la ciliegina sulla torta.

Ah, che buone le leccornie dolomitiche! E come le sanno declinare bene i cuochi che giocano sulle eccellenze dei loro territori montani abbinandoli al meglio della cucina mediterranea e internazionale. E poi come sono bravi i sommelier a proporci il calice adatto, profumato, che esalta i sapori dei piatti… E che dolci dolcissimi propongono pasticcerie e panifici! 

Premesso questo, che ne dite di seguire un corso di cucina per  impratichirvi con ricette tipiche? Cercate gli hotel che vi offrono questa possibilità oppure le località che propongono di “mettere le mani in pasta”. Potrete poi sbizzarrirvi a casa nel riutilizzare il pane avanzato per fare sfiziosi canederli, utilizzare la farina di grano saraceno e la marmellata di ribes per infornare quella Linzer che avete tanto gustato… Un buon goulasch speziato farà la gioia domenicale della vostra famiglia.

Potrete così riassaporare tutte le emozioni, i ricordi, il bel tempo trascorso in vacanza. Vi verrà un’incontenibile voglia di tornarci? Allora saprete che è arrivato il momento di prenotare il vostro prossimo soggiorno. Le Dolomiti vi aspettano.