Gita alla cascata di mezzo di Vallesinella

La nostra gita inizia da Vallesinella, toponimo che ci racconta di quando si raggiungevano i rifugi con gli asinelli. Per raggiungere le cascate di mezzo abbiamo scelto il sentiero basso ( C51) dedicato all’arciduca Albrecht, infatti tra Otto-Novecento Madonna di Campiglio era frequentata dall’aristocrazia astro-ungarica. Il cammino che dura circa 50 minuti attraversa un magnifico bosco di faggi e abeti che in questa stagione si tinge di magnifiche sfumature di arancioni e verdi.

 

 

Si parte scendendo a destra dalla casetta del parco all’inizio della strada forestale che porta al rifugio Vallesinella, qui  il sentiero costeggia la forra del fiume Sarca e si mantiene su una quota costante. Durante il cammino è possibile ammirare alcune tra le più imponenti cime delle Dolomiti di Brenta. Poi man mano che ci si avvicina il suono dell’acqua  che si fa sempre più assordante ci dice che la cascata è vicina. Ed eccola finalmente, creata dalle acque cristalline che discendono dalla Corna Rossa e che poco più a monte formano la cascata superiore.

 

 

Un salto di roccia di circa 100 metri che si possono ammirare anche da vicino e che d’inverno si ghiacciano e possono essere scalate. E’ possibile ritornare per lo stesso sentiero, oppure risalendo raggiungere il sentiero dell’orso.

 

 

© By Caterina Cozzio| Team Passione Dolomiti

Hotel consigliati