Esperienze artigianali

L’artigianato artistico delle Dolomiti vede primeggiare la scultura lignea: i maestri della Val Gardena sono conosciuti in tutto il mondo per le loro opere che vanno dal sacro al mondo contadino, ai personaggi delle leggende ai giocattoli che fanno rivivere con una perfezione unica nell’intaglio.

Le Dolomiti sono scrigni di artigianalità in tutti i campi: per impiegare il tempo durante i lunghi e freddi inverni, nel tempo l’ingegno si è affinato e ora si raccolgono i frutti anche a livello turistico.

Infatti, è sempre più è facile trovare workshop, corsi e approfondimenti dedicati agli ospiti per farli ri-scoprire la propria manualità. Il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino propone per esempio corsi sulla lana, partendo dall’uso della lanolina nell’unguento per arrivare a quello della lana in fiocco, in falda e in filato per poi sferruzzare o lavorare all’uncinetto o infeltrire fino alla tintura con le miscele di erbe per gli infusi.

L’Ecomuseo del Vanoi insegna invece ad impagliare le sedie o fare ceste e cestini intrecciando rami di nocciolo o ancora borse utilizzando le brattee essiccate di mais. E anche se forse non vi servirà mai, potrete dedicarvi al corso pratico sui saperi tradizionali per la preparazione, l’affilatura e l’uso corretto della falce da fieno.

Insomma, anche in vacanza vale il detto: impara un’arte e mettila da parte.